Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
This is Cosmos Country

This is Cosmos Country

Pagina italiana sulla squadra di "soccer" americana più famosa al mondo: I New York Cosmos

Cosmos, bienvenido Yasmani

La pazienza dei tifosi dei Cosmos è stata premiata, e finalmente dopo settimane di silenzio i New York Cosmos hanno reso ufficiale la notizia che Yasmani Duk, attaccante nel giro della nazionale boliviana e di proprietà dell'Oriente Petroleros che lo aveva però girato gli Sport Boys è un giocatore dei New York Cosmos. Il giocatore arriva nella grande mela a titolo di prestito, con un'opzione per la squadra newyorkese di poterlo riscattare al termine del campionato per una cifra relativamente modesta, duecentocinquantamila dollari, una crifra che la squadra di Savarese sarà ben felice di sborsare se il calciatore rispetterà le aspettative di tifosi e addetti ai lavori. L'allenatore è molto contento del suo arrivo che finalmente completa il reparto offensivo lasciato scoperto dopo il ritiro di Raul e la partenza inaspettata di Gaston Cellerino, ed ha reso pubblico il suo pensiero concedendosi ai microfoni e dichiarando :”Yasmani è un giocatore interessante, è ancora giovane, è un giocatore molto mobile, veloce, sicuro di se, ha fiuto del goal e penso sia su un altro piano, mi piacerebbe vederlo anche in altre posizioni. È un giocatore molto dinamico e penso ci sarà molto utile durante questo campionato, vista la sua abilità di trovare opportunità di segnare e di farsi spazio tra le difese avversarie, e con giocatori come Arango, Bover, che possono localizzarlo e passare la palla a qualcuno di molto veloce e mobile come lui, fa parte anche della nazionale del suo paese ed allo stesso è un giocatore ancora sconosciuto, credo sia stato un ottimo acquisto e mi fido molto dei miei collaboratori che son stati abili a scoprirlo, è un giocatore che penso sarà di grande impatto”. Da parte sua il neo acquisto dei Cosmos si è già detto al settimo cielo per la sua decisione, tenendo anche conto che è la sua prima esperienza al di fuori del proprio paese e dal canto suo dichiara :”Questo trasferimento a New York per unirmi ai Cosmos è l'inizio per me di un nuovo viaggio. Non vedo l'ora di dare il mio contributo a questa grandissima squadra, sono grato per questa opportunità”. Prima di lasciare la Bolivia Duk ha lasciato ai giornalisti una dichiarazione d'amore per il suo oramai ex club che non scorderà mai, gli Oriente Petroleros :”Voglio ringraziare il mio club, i colori che porterò sempre nel cuore, la società che mi ha fatto esordire ed il posto che mi ha dato tutto durante la mia carriera, ma pià di ogni cosa la squadra che ho sempre supportato da quando ero nella culla, all'amore della mia vita. Oggi è il momento di realizzare uno dei sogni della vita, e devo tutto questo al mio amato Oriente. Oggi realizzo uno dei miei sogni ma voglio che sappiate che porto l'Oriente nel mio cuore. Si, a volte ho sbagliato ma ho chiesto scusa un milione di volte, perché sbagliare è umano. Voglio ringraziare Dio per avermi fatto nascere tifoso di questo club e per poter aver passato gli anni migliori giocando per questa squadra, un giorno tornerè e darò tutto me stesso in campo come ho sempre fatto, grazie Oriente, comunque vada ti porterò sempre con me perché l'Oriente è una passione. Grazie di tutto”. Yasmani Duk ha debuttato nell'Oriente Petroleros nel 2010 e tra il 2013 e il 2015 è andato a segno ventuno volte in sessantuno partite, aiutando il suo club a raggiungere il secondo posto nel campionato di apertura ed il quarto in clausura. Nel 2015 era stato in prestito agli Sport Boys coi quali era sceso in campo quattordici volte segnando cinque reti. Il boliviano si unirà alla squadra in questi giorni durante la preseason californiana. Intanto continua ad allenarsi con la squadra di New York il croato Niko Kranjcar, ed anche se ora con la messa sotto contratto di Duk i posti disponibili per gli stranieri sprovvisti di green card sono tutti stati assegnati voci di corridoio dicono ancora che la sua presenza in squadra non è soltanto per tenersi in forma nell'attesa di trovare un'altra squadra ma che le possibilità che resti ai Cosmos sono concrete. Viene da chiedersi chi potrebbe fargli posto in caso la società decida di mettere l'ex stella della Dinamo Zagabria e del Tottenham sotto contratto, e la decisione, semmai venisse presa, sarebbe molto ostica, perché in difesa Ayoze e Roversio sono perni fondamentali della squadra nonostante i frequenti acciacchi del brasiliano, e il keniota Ochieng è appena arrivato in un reparto che a parte il giovane Velela - e il possibile servizio all'occorrenza di David Diosa, che pur essendo attaccante è stato a volte convertito a difensore, così come il centrocampista Jimmy Mulligan – non aveva più giocatori in organico per sostituire eventuali squalifiche o infortuni dei titolari, per cui sarebbe alquanto improbabile che i tre stranieri del reparto difensivo, di cui uno appena acquistato per far fronte ad una situazione problematica creatasi con l'addio di Gorskie e il mancato rinnovo di Neeskens, capitano della squadra B. In attacco è appena arrivato Duk ed il suo acquisto, già reso noto da siti ufficiosi ma spesso come già detto più attendibili di quelli ufficiali, è stato fondamentale per la squadra di Savarese che rischiava sennò di cominciare il campionato con le polveri bagnate. A centrocampo i centrocampisti che occupano i tre slot rimasti sono lo spagnolo Bover ed i due venezuelani Arango, nuova stella della squadra, ed il giovane Orozco, entrambi fortemente voluti da Savarese, in quanto a Bover è stata una piacevole sorpresa. Messo sotto contratto nella squadra B si è distinto in campo nel trionfale campionato NPSL che ha visto la seconda squadra dei Cosmos vincere il titolo di lega sconfiggendo in finale il Chattanooga F.C., ed una volta portato in prima squadra ha messo in campo le sue doti stupendo così Savarese ed i tifosi dando un contributo per la vittoria del titolo Nasl, ed anche nell'ultima intervista riguardo l'acquisto di Duk Savarese aveca citato lo spagnolo tra i centrocampisti che potrebbero meglio interagire con l'attaccante boliviano, per cui sembrerebbe che purtroppo per Kranjcar non ci sia posto in squadra, ma vedremo cosa succederà nelle prossime settimane. Intanto la prima amichevole contro l'Ararat Yerevan si avvicina ed i Cosmos portano con se ventuno giocatori più molto probabilmente il neo acquisto Duk. Il difensore keniota David Ochieng non prenderà parte alla preparazione ed alle amichevoli nel Golden State e si unirà alla squadra al suo ritorno nella grande mela. Partono invece con la truppa il croato Niko Kranjcar, e tre ragazzi in prova in cerca di un ingaggio, ovvero gli attaccanti Adrian Ruelas e Norberto Ochoa più il portiere Paul Blanchette. Ruelas, ventiquattro primavere per lui. è nato in California da genitori messicani ed è sceso in campo con le nazionali giovanili di Messico ed Usa, coi quali vanta sette presenze e tre reti. Calcisticamente è cresciuto coi messicani del Santos Laguna, coi quali ha capitanato la squadra under 20 e proprio in quel periodo è stato dato in prestito per un anno agli scozzesi del Celtic Glasgow dove però non è riuscito ad entrare in prima squadra. Tutt'ora il problema del giocatore è quello di riuscire a giocare titolare, perché dal 2010 al 2013 è riuscito a scendere in campo appena tre volte con la squadra B del Santos Laguna e due con la prima squadra, e la situazione non è cambiata nemmeno nelle squadre a cui è stato prestato, il Veracruz ed il Jaguares militante il Liga de Ascenso, la serie B messicana, coi quali ha accumulato appena una presenza. Con l'arrivo di Yasmani Duk davanti il reparto offensivo sembra completo ma viene da pensare, vista la lista dei giocatori che i Cosmos hanno portato a disputare il trittico di amichevoli in California, che se Ruelas riuscisse ad impressionare Savarese ed il suo staff tecnico potrebbe guadagnarsi un posto in squadra, visto che l'attaccante David Diosa è stato inserito nella lista dei difensori, per cui potrebbe darsi che Savarese voglia trasformare l'attaccante che per primo segnò un goal in maglia Cosmos dopo ventisette anni in difensore, cosa che sarebbe utile sia alla squadra, a corto di giocatori che possano ricoprire quel ruolo, e per Diosa stesso il quale avrebbe così molte più opportunità di scendere in campo, lasciando così al messicano-americano il posto in attacco dove, si spera per lui, riuscirà a scendere in campo con più frequenza rispetto ai suoi anni in forza Santos Laguna, Celtic, Jaguares e Veracruz. Anche Norberto Ochoa, ventiquattro primavere sulle spalle, pur essendo nato in California ha origini messicane, ma la sua esperienza si ferma al college, dove ha militato con il Mt. San Antonio College in quel di Walnut, California, e successivamente nella UC Riverside, con la quale è sceso in campo quattordici volte, che non è poco considerando la breve durata della stagione sportiva universitaria, mettendo insieme sette goal e due assist. Recentemente è stato invitato alla combine della MLS tenutasi a Fort Lauderdale sponsorizzata dalla Adidas, ma la fama che i Cosmos si sono creati in breve tempo riguardo lo sviluppo e l'attenzione data ai giovani talenti da crescere oltre alla storia ed il blasone su cui non è necessario soffermarsi ancora una volta, ha fatto si che il ragazzo scegliesse quest'altra opportunità e non sarebbe male se il promettente attaccante venisse messo sotto contratto da New York, dove anche nella squadra B del neo allenatore Fernando Barboto potrebbe dare un ottimo contributo in avanti e sgomitare successivamente per passare in prima squadra e magari sostituire gli attaccanti titolari infortunati o squalificati. Il portiere Paul Blanchette ha solo ventuno anni, viene dalla Loyola Marymount University dove ha già stabilito il record locale di otto partite senza concedere reti agli avversari, ed è stato nominato portiere dell'anno della West Coast Conference. Sicuramente, vista la presenza di Maurer, Holt e Zobek, difficilmente vedremo il promettente estremo difensore debuttare nel campionato Nasl, ma vista la dipartita del portiere della squadra riserve Keasel Broome, potrebbe trovare un ingaggio nella formazione NPSL e cercare di conquistarsi il posto da titolare, il che data la sua giovane età, sarebbe comunque una grande conquista ed un'ottima opportunità. Le tre amichevoli che la squadra che fu un tempo di Pélé ed altri mostri sacri del calcio mondiale si appresta a disputare al sole della California saranno molto utili all'allenatore Savarese per collaudare schemi vecchi e nuovi, vedere a che punto è l'affiatamento tra i veterani della squadra ed i nuovi arrivati, e decidere sul destino di Kranjcar con le conseguenze che una sua eventuale messa sotto contratto comporterebbe, farsi un'idea sull'undici titolare da mandare in campo durante il campionato Nasl 2016 e le possibili opzioni in caso di infortuni, squalifiche, cali di forma o eventuali rendimenti sotto le aspettative di vecchi e nuovi giocatori, In più dovrà scegliere, coadiuvato dai suoi assistenti, Aleko Eskandarian e Carlos Llamosa quali trialists potranno essere aggregati al roster della squadra, e sicuramente non è un lavoro facile sommato alla mole di cose da fare per arrivare ad Aprile con una squadra affiatata, in forma e con la mentalità vincente ed intenzionata a lottare fino alla fine per difendere il titolo conquistato la scorsa stagione. I tifosi dei Cosmos sono comunque autorizzati a sognare, perché i nuovi acquisti effettuali da direttore tecnico e collaboratori sono di ottimo livello e non sfigurerebbero in MLS. Arango è un centrocampista di classe sopraffina che si è già distinto in campionati europei di alto livello, Orozco e Duk sono giovani, molto veloci e nei propri paesi sono tra i giocatori migliori sulla piazza, Lahoud ha abbastanza esperienza in MLS così come il costaricano Jairo Arrieta, anche lui da non sottovalutare. Poco si da del keniota Ochieng ma quanto visto in nazionale fa ben sperare. Aspettando l'amichevole contro l'Ararat Yerevan, l'esordio in campo di Yasmani Duk, ed i primi responsi, da New York per ora è tutto

 

THIS IS COSMOS COUNTRY

Con l'arrivo di Yasmani Duk finalmente il reparto offensivo dei Cosmos è completo

Con l'arrivo di Yasmani Duk finalmente il reparto offensivo dei Cosmos è completo

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post